a Paola, 23 luglio 1963

  • Stampa

Sirmione, 23 luglio 1963

Cara Paola,

grazie della lettera, grazie della rosa che hai colto per me e che io ho sentito fra le mani. Sono così contenta che tu sia in vacanza. Riposati e il Signore ti sia sempre accanto. Le bellezze del mondo colpiscono sempre l’uomo perche': "nell'anima di ogni poeta c'e' un po' del Santo e tutti i Santi furono poeti!".

Io sto bene e vedo che il Signore mi ama, perche' mi dona ancora infinite ed inqualificabili cose.

Ciao Paola, guardalo il cielo, e' così bello, che pare il manto celeste messo per celia in attesa di aprirsi per farci entrare e vedere la casa di Dio, e ringraziaLo in ginocchio il Signore, tu che puoi vedere le cose belle che Lui ha creato!

Arrivederci. Buone vacanze, ciao.

Benedetta