a Paola, 17 novembre 1963

Sirmione, 17 novembre 1963

Grazie, Paola, per le tue parole che sono sempre buone, affettuose e piene di Spirito Santo!

Anch'io penso tanto al fratellino di Roberto. Certo soffrira' molto per il distacco dai suoi: e io lo compiango. Ma tutto sara' per suo bene Lasciami, pero', come dice S. Paolo, "piangere con chi piange". Le sofferenze sono sempre premiate. Perseveriamo in tutto quello che Dio vuole da noi. Infatti nel Vangelo e' scritto: "Chi perseverera' fino in fondo, sara' salvo".

A volte penso di quali dolcezze infinite si priva chi non riesce a stare fedelmente vicino al Signore! E, rattristata, prego tanto per i deboli. Voglia Lui chinarsi sino a me per ascoltarmi.

Ciao, Paola, vieni presto, cioe' fallo quando potrai. Salutami Maria Grazia e Roberto, se li vedi.

Ti saluto, buon lavoro.

Benedetta

Informazioni aggiuntive