Link utili

  • Stampa

Cultura Cattolica - La stanza di Benedetta
Una giovane romagnola muore dopo una lunga malattia.
Una testimonianza che rincuora nel sopportare le circostanze drammatiche della vita e nella fatica della propria fede.
Il cammino verso la santità, per tutti un ideale concretissimo.

 

Santi e beati - Venerabile Benedetta Bianchi Porro, giovane laica

"Io penso che cosa meravigliosa è la vita anche nei suoi aspetti più terribili; e la mia anima è piena di gratitudine e di amore verso Dio per questo": un inno alla vita pienamente intonato ad una ventenne, sorprendente solo per il fatto che chi lo pronuncia è cieca, sorda e totalmente paralizzata da una malattia subdola e devastante che ha risparmiato solo la sua intelligenza, un filo di voce e una mano per mezzo della quale comunica con il mondo.